Contratto di Coltivazione e fornitura di Specie Autoctone

Contratto di Coltivazione e fornitura di Specie Autoctone

È possibile stipulare dei contratti di coltivazione, della durata di uno – due anni, per la coltivazione di specifiche partite di piante. In questo caso il vivaio si impegna a produrre determinati quantitativi di piante con caratteristiche definite e l’acquirente si impegna al ritiro del materiale vivaistico al termine del periodo di coltivazione.

…..

Art. 4 – Modalità di esecuzione della fornitura.

Il produttore:

  • si impegna a fornire le piante nei quantitativi e nei termini previsti dall’Allegato 2 A “Elenco specie oggetto di fornitura” garantendo la qualità colturale stabilita;
  • fornisce la documentazione relativa alla provenienza del materiale (per le specie appartenenti all’allegato I del Lgs 386/2003 il cartellino) e allo stato fitosanitario ai sensi del D. lgs 19/2021 (Passaporto delle piante)

L’acquirente:

  • prima di ritirare la fornitura deve verificare, anche avvalendosi di un tecnico esperto da lui incaricato o direttamente della Direzione lavori, la qualità del materiale in vivaio e la sua corrispondenza alle caratteristiche richieste e, in caso di accettazione del materiale vivaistico anche con la sottoscrizione di una dichiarazione di conformità del materiale;
  • si impegna a provvedere al ritiro delle piante presso il vivaio Matraxia  entro il periodo previsto o stipulare specifiche modalità di consegna in cantiere.

Il trasporto dovrà essere effettuato con tutti gli accorgimenti necessari a garantirne la vitalità,la forma e la qualità sanitaria.

………..

 

♦ La scadenza per la creazione del contratto di produzione

In generale, per essere fattibile nelle migliori condizioni, il contratto deve essere formalizzato e firmato al più tardi a gennaio per la consegna nel settembre dello stesso anno. In alcuni casi speciali (a seconda delle fonti di semi o dell’età delle piantine richieste), potrebbe essere necessario finalizzare il contratto in autunno N, per la consegna in autunno N+1.

  • Per l’affidamento di forniture vivaistiche su contratto, è previsto accettazione percentuali di fallanze fino al 10%, che verranno fornite in omaggio, l’anno dopo la fornitura da contratto.